Il successo di una collana come quella di AlbumOne arriva e deriva da esperienze concrete e da attività didattiche come quelle vissute quest’anno dalla Classe prima A della Scuola Primaria “Cassano”, appartenente all’Istituto Comprensivo “Cassano-De Renzio”, diretto a Bitonto (BA) dal DS prof. Saverio Pansini. I bambini hanno infatti lavorato sulla storia “giallorossoblu” contenuta nel fascicolo speciale “Come una nuvola piena d’acqua” che – scritto da Roberto Alborghetti, con le illustrazioni di Eleonora Moretti, Funtasy Editrice – narra in modo semplice la vicenda di Lucia Filippini, “maestra bravissima e speciale”. L’insegnante Annamaria Schiraldi ha coinvolto il gruppo classe nelle varie attività suggerite dalle pagine di AlbumOne. Ne è uscito un lavoro davvero bello ed appassionante, anche perchè ogni AlbumOne è come un libro costruito personalmente da ogni alunno. E rimane ad ogni alunno, come se fosse il proprio primo libro “firmato”.

L’insegnante Gianna Pastoressa – che ha collaborato al progetto – così scrive in proposito sul suo profilo Facebook: “Seguire l’esempio dei migliori per costruire un mondo migliore”. Questo il principio ispiratore che ha traghettato i bambini della prima A, guidati dall’ insegnante Annamaria Schiraldi, nella lettura attenta dell’ AlbumONE di Roberto Alborghetti “Come una nuvola piena d’acqua”, edizioni Funtasy. Il percorso, un connubio di storia e di attività creative e interattive, ha condotto i bambini alla conoscenza di una maestra e Santa, Suor Maria Filippini, insegnando i valori della semplicità, dell’amore, del coraggio e…della resilienza. Un autentico esempio di vita anche per noi docenti. Un viaggio che si è concluso con la visita guidata del modulo di prima A e di prima B presso l’Istituto “Sacro Cuore”, testimonianza vivente delle seguaci della Santa. Bellissima e festosa l’accoglienza ricevuta! Un grazie di cuore a Suor Gabriella”.

Nella fotogalleria: alcuni dei bellissimi disegni composti sui propri AlbumOne dai bambini della Classe prima A della Primaria “Cassano” di Bitonto, Bari.

La copertina di “Come una nuvola piena d’acqua”.

“Il 13 gennaio di un anno nemmeno troppo lontano nel tempo, in un’antica città chiamata Tarquinia, nacque una bimba di nome Lucia. Sua mamma si chiamava Maddalena e suo papà Filippo. Era bella, dolce, dagli occhi grandi, pieni di luce…”. Inizia così la narrazione di “Come una nuvola piena d’acqua”, novità di Funtasy Editrice, scritta da Roberto Alborghetti ed illustrata da Eleonora Moretti.

La pubblicazione ha come sottotitolo “La piccola grande storia di Lucia Filippini” e racconta a bambine e bambini le principali tappe della vita di una maestra bravissima e speciale, Lucia Filippini, della quale quest’anno sono celebrati i 350 anni della nascita. Il testo fa parte della linea “AlbumOne” di Funtasy Editrice: è un “librattivo”, tutto da leggere e da disegnare, ed invita a valorizzare le abilità creative di alunne ed alunni.

Come una nuvola piena d’acqua” vuole accompagnare bambine e bambini alla conoscenza di una maestra bravissima e dal cuore grande. Lucia Filippini era nata a Tarquinia il 13 gennaio 1672 e terminò la sua vita a Montefiascone il 25 marzo 1732. Ragazza sveglia ed intelligente, rimasta senza genitori – prima della mamma Maddalena e poi del papà Filippo – si dedicò ­da giovanissima agli altri, specialmente ad istruire e a dare un’ educazione ai più poveri. Seguendo l’invito che Gesù rivolge nelle pagine del Vangelo, si diede da fare per i più piccoli e per i più dimenticati.

Organizzò scuole, realizzò laboratori, insegnò materie e mestieri. Maestra coraggiosa e benvoluta, era amata da tutti i suoi alunni per i modi gentili e per il suo sorriso. Era stimata da illustri uomini di Chiesa, come il cardinale Barbarigo, e venne ricevuta ed ascoltata anche dal Papa, Clemente XI. Fondò una grande famiglia religiosa, le Maestre Pie, che si dedicano ancora oggi all’educazione e alla formazione delle nuove generazioni. Quando Lucia morì, vennero a salutarla e a venerarla in moltissimi, tanto che i funerali furono celebrati con qualche giorno di ritardo. Il suo ricordo è più vivo che mai e viene trasmesso anche nelle tante scuole da lei fondate. In una nicchia della Basilica di S. Pietro, nella Città del Vaticano, in Roma, si può ammirare una statua che la raffigura con una croce e un libro tra le mani.

  • COME UNA NUVOLA PIENA D’ACQUA La piccola grande storia di LUCIA FILIPPINI, Autore Roberto Alborghetti, Illustrazioni di Eleonora Moretti, Coordinamento editoriale Paolo Sandini. Per informazioni e contatti: info@funtasyeditrice.it

Le proposte e le attività di Funtasy Editrice sono consultabili sul sito www.funtasyeditrice.it

© Funtasy Editrice Srls

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo store