Bambini, imparate a fare cose difficili: dare la mano al cieco, cantare per il sordo, liberare gli schiavi che si credono liberi. Questo il messaggio che, ispirato dalle parole di Gianni Rodari, è stato messo in evidenza da Roberto Alborghetti nel corso dell’evento “Cittadinanza attiva nel ricordo di Gianni Rodari” promosso dalla Scuola Primaria di Brusimpiano dell’IC di Porto Ceresio (VA) guidato dalla DS Rosa Marincola.

L’incontro ha preso spunto dalle pagine del libro “Italiani o it-alieni?” dedicato ai 12 principi fondamentali della Costituzione Italiana. Gianni Rodari insegnò nella Scuola elementare di Brusimpiano negli anni ‘40. Nella Sala della Comunità erano riuniti tutti gli alunni della Primaria. Ne è uscito un confronto bello e serrato con l’autore del libro. Tante le domande e tante le emozioni. Un’esperienza importante. Hanno portato il saluto la Dirigente, prof.ssa Rosa Marincola, il sindaco di Brusimpiano Fabio Zucconelli, l’assessore alla Cultura Alessandra Masina, la Bibliotecaria Samanta Baroffio.

Roberto Alborghetti ha spronato gli alunni a mettersi sempre in gioco, ad immaginare il proprio futuro, ad esercitarsi ad ascoltare e a non smettere mai di imparare. Perché “in cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, pronto a rimettersi sempre in viaggio”. Ha infine ricordato quanto Rodari non si stancasse mai di ripetere l’invito a leggere, leggere e leggere: “Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo”. Un bell’esercizio di cittadinanza attiva rivissuto in una mattina di maggio.

Il seminario su ”Cittadinanza attiva e Gianni Rodari” ha offerto l’opportunità di conoscere da vicino Brusimpiano, suggestiva località situata sulla parte italiana del Lago di Lugano, in provincia di Varese. I colori del borgo storico e le atmosfere lacustri – un altro meraviglioso angolo del nostro Belpaese – saranno certamente stati fonti di ispirazione per l’indimenticato autore della “Grammatica della fantasia”. Anche da qui avrà visto “la luna di Kiev”, filastrocca che Roberto Alborghetti ha puntualmente letto agli alunni di Brusimpiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo store