Commozione e grande interesse all’Istituto Comprensivo S. Rocco dove la Scuola primaria è intitolata alle vittime del massacro del 1943.

Quasi due ore di emozioni, commozione e, soprattutto, impegno civico.  Davvero bella ed intensa la mattinata che gli studenti di tutte le classi terze, dell’Istituto Comprensivo S. Rocco di Faenza, (Ravenna) hanno vissuto in rete, ieri 23 aprile, Giornata Mondiale del Libro, ed antivigilia del 25 aprile, Giornata della Liberazione.   

“Chiedi chi erano i Martiri di Cefalonia”, questo il titolo dell’evento che l’Istituto scolastico, diretto dalla dott.ssa Marisa Tronconi, ha promosso sul libro “Italiani o it-alieni?“, di Roberto Alborghetti, edito da Funtasy Editrice ed illustrato da Eleonora Moretti. Le motivazioni dell’evento sono collegate al fatto che l’IC S.Rocco, tra i suoi plessi, annovera una Scuola primaria dedicata proprio ai Martiri di Cefalonia, che sono al centro di una delle 12 Storie d’Italia narrate nel libro. La Scuola faentina è una delle poche, se non l’unica, che in Italia fanno memoria del tragico episodio che vide migliaia di giovani soldati italiani sterminati dai nazisti sulle isole greche di Cefalonia e Corfù, all’indomani dell’armistizio del settembre 1943.


LINK ALLA DIRETTA “CHIEDI CHI ERANO I MARTIRI DI CEFALONIA”:

https://drive.google.com/file/d/11y0oehTGTh-AblS4qFBAf7Vif2Wi3LyE/view?usp=gmail

All’incontro in diretta web diffuso attraverso la piattaforma Meet e coordinato dalla prof,ssa Elisabetta Rasetta, sono intervenuti, insieme all’autore Roberto Alborghetti, la DS Marisa Tronconi, il Sindaco di Faenza prof. Massimo Isola, l’Assessora comunale Martina Laghi, Paolo Sandini di Funtasy Editrice,  Daniella Ghilardini, nipote di don Luigi Ghilardini, cappellano della Divisione “Acqui”,  Ilario Nadal e Francesco Mandarano, rispettivamente presidente e vice presidente della Sezione di Milano-Monza Brianza dell’Associazione Nazionale Divisione “Acqui”.

E’ stato poi lasciato spazio alle domande degli studenti, che sono intervenuti manifestando grande interesse per le vicende legate ad un evento di cui i libri di storia – come ha denunciato lo stesso Roberto Alborghetti – non parlano e nemmeno ricordano. Una grave mancanza, visto che a Cefalonia e a Corfù – come disse il compianto Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi – avvenne il primo atto della Resistenza e della Liberazione  dal nazifascismo. Oltre 6 mila giovani soldati italiani vennero massacrati dai nazisti, “non perché eroi, ma perché semplici cittadini che volevano un’Italia libera e democratica”.

Il libro “Italiani o it-alieni?” coraggiosamente riporta alla luce quell’evento e lo racconta ai ragazzi e alle ragazze, in modo semplice e coinvolgente. E’ stata dunque una mattinata densa di sentimenti, in cui è stata ribadita la necessità di fare memoria dei valori della libertà e della democrazia, che sono alla base della Costituzione, di cui appunto parla il libro.   

Per informazioni e contatti:

info@funtasyeditrice.it

www.funtasyeditrice.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo store