Siamo sempre più assediati dalla tecnologia. Già si parla di dipendenza dalla rete: lo confermano le statistiche sul “tempo orario” trascorso sui cellulari. A farne le spese sono soprattutto bambini e ragazzi, al centro di un bombardamento che sta causando non pochi problemi sul piano della salute fisica e mentale.

Docenti, genitori ed educatori manifestano la propria impotenza di fronte a fenomeni in continuo e veloce mutamento ed evoluzione. Capire e gestire il consumismo tecnologico – e le dinamiche della comunicazione dei media digitali – è sempre più urgente.

UNA PROPOSTA ALLE SCUOLE      

Funtasy Editrice, da sempre a fianco della scuola e delle famiglie, propone “100 minuti per noi”: uno spazio di tempo da dedicare alla riflessione sui fenomeni della “(De)generazione digitale”, come suggerisce il titolo del libro-novità di Roberto Alborghetti.  

INSIEME PER CAPIRE

L’iniziativa,  rivolta agli Istituti Scolastici, è di facile attuazione. Per “100 minuti”, appunto, l’autore del libro incontra a scuola, in presenza, docenti e rappresentanti dei genitori per parlare insieme di temi e realtà che toccano la vita quotidiana, spesso in modo doloroso ed inaspettato. È un’opportunità formativa di grande valore didattico e sociale.

I nostri alunni e i nostri figli, di fronte ai fenomeni della Rete, ci chiedono “perché”. È l’ora di dare risposte. E di trovare “100 minuti per noi”. E per loro.

Per informazioni e prenotazione degli incontri:

info@funtasyeditrice.it 329 4128260

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo store